Senza categoria

>> Propositi per il 2017 <<

Ciao Lettori,

questo articolo è collegato a quello precedente. Qui mi piacerebbe dirvi cos’ho in mente di fare per la lettura in questo 2017 ;)!

Dunque, mi sono già iscritta ad una challenge sul blog Un libro e una tazza di te che consiste nel leggere 24 libri in un anno cioè 2 libri al mese, uno con dei suggerimenti che vi danno le ragazze del blog, l’altro è a vostra scelta. E’ una sfida a punti e dura tutto l’anno, neanche tanto infattibile e molto flessibile. Dovrei riuscire a finirla :)!

Anche quest’anno ho deciso di partecipare alla challenge della pagina Facebook IRead la Tana del Lettore che, come obiettivo, chiede di leggere 40 libri con diverse indicazioni. Traguardo uguale a quello dell’anno passato. Se volete dare un’occhiata andate sulla pagina ;)!

Parliamo ora in concreto di libri.

Ho intenzione di finire alcune saghe iniziate durante l’anno, per esempio devo ancora leggere Insurgent di Veronica Roth, Spada di Vetro di Victoria Awayerd, Hollow City di Ransom Riggs e Unravel Me Tahereh Mafi. Di libri nuovi, invece, voglio assolutamente fiondarmi su Illiminae di Amie Kaufman e Jay Kristoff ed Il circo della notte di Erin Morgestern, che penso saranno due letture che farò quanto prima. C’è l’idea, perchè ho già comprato i volumi :D, di iniziare anche le saghe di Hunger Games di Suzanne Collins ed Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maas.

Ovviamente ne ho una marea in arretrato, ma questi sono quelli che sicuramente leggerò durante tutto il 2017. Speriamo almeno di riuscire a terminare una delle due challenge a cui ho aderito :D!

Un proposito enorme per il nuovo anno: UNA LIBRERIA NUOVA. Attualmente la mia è leggermente stipata :D! O solo da sistemare….mah :D!

 

img_20170115_172432.jpg
E voi, avete già in mente qualcosa per quest’anno di letture? Se si, quali? Fa te me lo sapere in un commento qui sotto ;)!

Alla prossima

Besos:*

Lexie

Annunci
Senza categoria

>> Riepilogo 2016 <<

Buongiorno a tutti cari Lettori,

oggi sono qua per fare un po il punto della situazione dopo un 2016 abbastanza proficuo.

E’ stato il primo anno in cui mi sono organizzata nella lettura dei libri, partecipando a challenge, segnandomi i libri letti, quelli da leggere e seguendo vari blog e booktuber per rimanere sempre aggiornata sulle ultime novità.15857129_10211602994700323_1829851416_o

A Gennaio sono partita con l’intento di leggere 40 libri, seguendo una challenge pubblicata su un pagina facebook, IRead la Tana del Lettore; questo mi ha aiutata per i primi mesi dell’anno, dopo di che, avendo avuto problemi famigliari, ho tralasciato un po tutto compresa la lettura ed i buoni propositi sono andati in fumo. Nello stesso
mese ho aperto anche il mio profilo Instagram,
L’Angolo dei Libri
, dove quasi quotidianamente pubblico qualcosa inerente ai libri, conoscendo gente meravigliosa con la mia stessa passione :)!

A Giugno, invece, inizio la prima collaborazione con una Casa Editrice, la Intrecci Edizioni e ringrazio ancora Lucia, la ragazza dell’ufficio stampa, della pazienza e delle fantastiche proposte e delle iniziative che ci inviano. In coda a questa collaborazione, inizia anche quella con Dunwich Edizioni che, a differenza della prima, mi invia i libri solo in formato Pdf, ma anche Reign, sempre dell’uffico stampa, è molto gentile, disponibile e mi manda tanti contenuti molto interessanti.

15857141_10211603047181635_290038662_o
A Luglio mi rendo conto che pubblicare recensioni di una certa lunghezza su Facebook o su Instagram mi è problematico, quindi decido di aprire il blog, prima sulla piattaforma Blogger e, successivamente, su WordPress. L’ho aperto non avendo mai fatto una recensione su un libro in vita mia, ma con un po di esercizio e qualche consiglio da amiche blogger e youtuber, sono riuscita finalmente ad esprimere ciò che provavo leggendo.

Alla fine dell’anno sono riuscita a leggere 22 libri, volevo fare molto di più.

 

Ed ora parliamo di libri.

Non faccio classifiche strane, ma solo una Top 5 visto che citare quasi mezza quantità di libri letti non mi sembrava il caso.

  1. HARRY POTTER E LA MALEDIZIONE DELL’EREDE – Recensione
  2. FUOCO E GHIACCIO – Recensione
  3. LA CASA PER BAMBINI SPECIALI DI MISS PEREGRINE – Recensione
  4. DEAD MAN – Recensione
  5. LA SPERANZA DEI VINTI – Recensione

 

Questo è tutto quello che mi è successo nel 2016. Come già detto sopra, in quest’anno ho avuto la possibilità di divertirmi leggendo, di scoprire, di fare cose nuove, ho conosciuto gente meravigliosa e spero che questa esperienza vada avanti quanto più possibile :D!

Con questo è tutto. Io mi auguro che continuerete a seguirmi e che vi abbia fatto piacere sapere le mie vicende in questi 366 giorni (il 2016 era bisestile 😛 ).

Un sereno e felice 2017 a tutti.

Alla prossima

Besos :*

Lexie

Senza categoria

°°Recensione°° La speranza dei vinti di Michele Rampazzo [Blog Tour – Terza Tappa]

Buon pomeriggio cari Lettori!

Tanto per iniziare, tantissimi auguri di Buon Anno a tutti voi :*!

Come state? Passate bene le feste natalizie? Io tutto tranquillo, non ho ricevuto libri per Natale, ma tante belle cosine che mi ha fatto piacere ricevere. Capodanno l’ho passato a letto con 38.5 di febbre :'(!

Ok, torno all’attivo quest’anno, prima di tutti i best, le top e le classifiche varie, con una nuova recensione che fa parte di un Blog Tour organizzato dalla Casa Editrice Intrecci Edizioni per il romanzo “La speranza dei vinti” di Michele Rampazzo.

Colgo l’occasione per ringraziare entrambi per l’opportunità ;)!

Ma, non cincischiamo e partiamo a presentare il libro con la scheda ;)!

********************************

469f0c9f-ee54-4842-8182-30dfae654fed

TITOLO: La speranza dei vinti
AUTORE: Michele Rampazzo
PUBBLICAZIONE: 4 Novembre 2016
PAGINE: 274
PREZZO: 15.00€

TRAMA:

Cosa fareste se l’apocalisse vi sorprenderbbe in terra straniera, lontano da tutti e da tuttociò che conoscete? Giorgio, giovan scritore a Londra per lavoro, si risveglierà in un incubo. Il suo agente gli ha lasciato un biglietto, è corso in aeroporto, chiamerà appena troverà un volo; ma intanti le reti telefoniche sono mute, i trasporti bloccati, le sirene suonano impazzite e strani individui si aggirano per le strade. Figure non proprio vive, sinistre, claudicanti. Zombie. Un’epidemia tanto violenta che girare senza mascherina significa contagio assicurato. E mentre i pochissimi sopravvissuti si accalcano in cerca di spiegazioni e imperversa la legge marziale, Giorgio fugg ai controlli del’esercito e decide d’intraprendere la sua personale odissea attraverso l’Europa per tornare da Alessia, rimasta a casa, in Italia. Lungo il tragitto, sarà testimon degli orrori causati dall’epidemia, lotterà per la propria vita e per le persone che incontrerà, con cui legherà a doppio filo le sue aspettativ e le sue paure. Soprattutto, non perderà mai di vista il duo proposito: tornare a casa, dove risiedono le sue speranze più grandi.

********************************

Devo fare una premessa. Io e gli zombie non viviamo in armonia sullo stesso pianeta, ma quando ho letto la trama e mia hanno proposto di partecipare all’evento, ho accantonato la repulsione che ho verso questi esseri e ho accettato la sfida ;)!

In Inghilterra per un incontro di lavoro, Giorgio si sveglia nell’Hotel dove alloggia a Londra e scopre che, durante la notte, è successo qualcosa che cambierà il mondo per sempre. Gli zombie sono reali e l’epidemia che ha causato la loro comparsa si è già diffusa in tutto il mondo. 

Dopo un momento di smarrimento, decide che non può rimanere nella stanza e va alla ricerca di un modo per tornare a casa da Alessia, la sua fidanzata! Durante il viaggio, non proprio tranquillo, fa la conoscenza di diverse persone tra cui Sarah, una ragazza tranquilla ma poco ottimista, con il quale instaura una buona amicizia e lo accompagna nella sua avventura per raggiungere le coste dove Giorgio ha intenzione di prendere una barca e dirigersi verso il continente.

Qui, ho una nota da fare a Michele, ma poverina, ma perchè???? 😥

Il nostro amico riesce, finalmente, dopo varie peripezie ad imbarcarsi ed arrivare a Verona dove poche settimane prima viveva con Alessia.

Il libro ha una scrittura semplice e lineare, i luoghi e le vicende sono ben descritti e questo aiuta ad immedesimarti con Giorgio e vivere le sue stesse situazioni. Michele mi ha fatto pensare tanto con questo racconto, avevo già letto in precedenza “Warm Bodies” e le sensazioni provate sono le stesse. E’ riuscito a farmi entrare nella storia e quando finivo di leggere mi rendevo conto che tutto ciò che avevo letto era solo fantasia per fortuna e pensavo a come sarebbe il mondo se dovesse capitare veramente una cosa del genere. Mi auguro con tutto il cuore che non avvenga mai.

Nonostante abbia un finale che possa far pensare ad un seguito, Michele mi ha informata essere un autoconclusivo (grazie, anche se averei tanto voluto sapere se Mark e Stevie sono riusciti ad arrivare alla clinica oppure se Vittorio è riuscito nell’impresa 🙂 ).

In conclusione, il libro è molto bello, le incurisioni degli zombie nella narrazione non sono cosi crude da rendere la lettura pesante e, se avete “paura” anche voi di questi esseri come me, rimarrete piacevolmente sorpresi di alcuni gesti inusuali da parte loro.

Spero con tutto il cuore di poter leggere ancora qualcosa di Rampazzo perchè ha del talento.

Complimenti anche alla Casa Editrice perchè mi sta facendo conoscere autori meravigliosi e bravissimi :).

Ringrazio tutti voi per aver letto la recensione, non esitate a commentare per avere altre informazioni, e vi aspetto con i prossimi appuntamenti che parleranno dell’anno appena passato ;)!

Alla prossima

Besos :*

Lexie