Recensioni · Segnalazioni

Recensione e segnalazione di “Dark Dreams” di Viola Musaraj

Ciao a tutti e benvenuti in questo nuovo articolo dove vi segnalo e recensisco un romanzo di un’autrice emergente anche se credo che ormai sia abbastanza conosciuta sul mondo di Instagram.
Si tratta di Viola Musaraj, l’autrice dello Young Adult dal titolo “Dark Dreams”.
Ha dato il via al suo successo prima su Episode Interactive App e dopo il grande pubblico ottenuto, più di 10 milioni di lettori online, ha deciso di farne un romanzo.
Questa applicazione non l’ho ancora provata ma è nella lista delle cose da fare prima della fine del 2017. ​
Detto questo, prima di dire esattamente ciò che penso sul libro, vorrei spiegarvi alcune cose.

Parto dal principio: Viola mi contattò privatamente su Instagram chiedendomi se ero disposta a leggere e recensire il suo romanzo e li per li mi sono trovata in difficoltà.
È stata la seconda persona ad avermi fatto questa proposta e questa volta non avrei rifiutato.
Alla prima rifiutai perché non me la sentii di assumermi questo tipo di responsabilità per il semplice fatto che, se il romanzo non mi fosse piaciuto o più che altro interessato abbastanza, avrei avuto molti problemi su cosa dire.
Però, questa volta, le cose erano un po diverse. Quello che mi ha spinto a dare la possibilità a questo libro è stato il suo genere, ovvero un misto di Young adult e thriller. I miei generi preferiti.

Vi lascio qui di seguito la trama del libro:

wp-image-247582434

TITOLO: Dark Dreams
AUTORE: Viola Musaraj
PUBBLICAZIONE: 5 Agosto 2017
PAGINE: 270
PREZZO: 1,99€ Ebook – 9,04€ Brossura
TRAMA:
Goldmist è una città troppo ricca di sola parvenza per una ragazza come Sarah, che ama vestirsi di semplicità e indossare sempre una margherita bianca tra i capelli. Denigrata dalla quasi totalità dei facoltosi studenti della prestigiosa Union Hill, per via delle sue disagiate condizioni economiche e delle sue umili origini, Sarah deve lottare ogni giorno contro pregiudizi e insicurezze. Solo due ragazzi, Dick e Jay, entrambi bellissimi, riusciranno a cogliere la sensibilità di Sarah, facendole battere forte il cuore per la prima volta. Finalmente la sua vita, tormentata da innumerevoli cadute e umiliazioni, sembrava aver preso la piega giusta: Sarah aveva scelto tra Dick e Jay, era innamorata. Mai avrebbe pensato di dirlo a se stessa, ma era felice. Se solo non avesse stretto quel patto con Urban Skull e quella notte non fosse stata minacciata di scavare a mani nude la terra umida di quel parco. Se solo non avesse trovato quelle ossa e non avesse letto quel nome ricamato su quel pezzo di stoffa intriso di sangue.

RECENSIONE

Ho trovato questo romanzo abbastanza sorprendente.
L’approccio al libro è stato molto lento, ma dopo qualche capitolo ha iniziato a prendermi, tanto che l’ho letto in pochi giorni.
È una lettura molto leggera che non richiede poi così tanta concentrazione. La cosa che più mi è piaciuta è stata la determinazione della protagonista Sarah, in quanto lei nella sua scuola si sente esclusa perché non fa parte della cosiddetta “piramide sociale” che hanno appeso su una parete del corridoio.

Grazie ad un vociare, coglie l’occasione di interagire con il resto degli studenti e decide così di partecipare ad una festa in maschera. Balla, beve e la mattina dopo si ritrova nuda in un letto a lei sconosciuto.
Cosa le è successo quella notte? Ed è proprio da lì che “l’avventura” di Sarah ha inizio.
Indagando viene a conoscenza di cose sconcertanti e la sua vita ha una svolta, si ritrova così innamorata di una persona che non avrebbe mai immaginato potesse interessargli.
Ho solo questo piccolo problema: l’approccio che ho avuto con Jay e Dick, purtroppo, non mi convince molto. Fanno parte di quella categoria di Bad Boy che non mi piace. Perciò non ho apprezzato molto i personaggi. Per non parlare delle tre ragazze della scuola. Le ho odiate, talmente tanto, che mi veniva voglia di saltare le parti dove venivano nominate.

Un’altra cosa che mi ha leggermente deluso è che di thriller c’è ben poco, mi aspettavo qualcosa di più, però, il modo in cui ci lascia la fine del romanzo, con quella grandissima suspense, quindi non vedo l’ora di leggere il seguito per scoprire insieme a Sarah il significato di ciò che trova.

 Voto finale 4/5🌟

Annunci
Recensioni

Recensione “Ogni giorno” di David Levithan

Salve a tutti, come promesso nel articolo precedente, vedo di recuperare le recensioni delle mie letture estive.

Il romanzo di cui vi parlerò è bellissimo, molto surreale ma veramente fantastico. Me lo consigliò una mia carissima amica e l’ho letto subito. Me ne sono innamorata, letteralmente. Come il “personaggio” principale si è innamorato di Rhiannon.

Vi lascio di seguito la trama:

Da quando è nato, A si risveglia ogni giorno in un corpo diverso. Per ventiquattr’ore abita il corpo di un suo coetaneo, che poi è costretto ad abbandonare quando il giorno finisce. Affezionarsi alle esistenze che sfiora è un lusso che non può permettersi, influenzarle un peccato di cui non vuole macchiarsi. Quando però conosce Rhiannon: chiudere, gli occhi e riprendere il cammino da nomade è impossibile: per la prima volta innamorato, A cerca di stabilire un contatto, di spiegare la sua maledizione, fino a convincere Rhiannon che è tutto vero, che quello che ogni giorno si presenta da lei è la stessa persona, anche se in un corpo diverso. Rhiannon s’innamora a sua volta dell’anima di A, ma dimenticare il suo involucro è difficile, e pian piano la relazione con i mille volti di A si fa più delicata di un vetro sottile. Nel disperato tentativo di non perderla, A tradisce le sue regole, inizia a lasciare nelle esistenze quotidiane tracce e strascichi del suo passaggio, e qualcuno se ne accorge…

wp-image-52635522
Mini recensione:

Oltre a dirvi quanto sia bello questo libro, è anche scritto una meraviglia. L’autore deve aver avuto il libro dei nomi davanti visto la quantità di personaggi in cui l’anima di A si impossessa. La cosa che mi è piaciuta molto è stata quella che, nonostante si risveglia in corpi diversi ogni mattina, A fa di tutto pur di stare con la sua amata; ci saranno pianti, litigi, viaggi a vuoto, ma quando c’è di mezzo l’amore, si fa tutto quello che si può fare. Però in tutto questo ho trovato anche divertente una parte di cui, purtroppo, non posso parlarvene, altrimenti spoilero il bello del libro.
Il finale è stato tristissimo, ho pianto, speravo in un happy ending ma immaginavo come sarebbero andate le cose.

Tutto sommato è stata una lettura piacevole, ve la consiglio.
Ho valutato questo libro con 5/5 🌟
Alla prossima, vale 💞

Recensioni

Recensione “Ps: I Like you” di Kasie West

Buongiorno a tutti! Sono tornata ad essere attiva sul blog. Da oggi come nei prossimi articoli ci saranno recensioni dei libri più belli che ho letto quest’estate!

Inizio dall’ultimo libro che ho finito proprio ieri, e si tratta del carinissimo romanzo di Kasie West, Ps: I like you.

TRAMA
Il sogno di Lily è comporre canzoni. Scrive versi ovunque le capiti. Anche durante le lezioni che proprio non riesce a digerire, per esempio quelle di chimica. Almeno fino al giorno in cui l’insegnante, esasperato dalla sua disattenzione, fa sparire dal suo banco qualsiasi oggetto possa distrarla: tutto tranne un foglio e una penna per prendere appunti. Ma la passione è più forte di tutto. E così Lily inizia ad appuntare versi sul banco, sperando che nessuno se ne accorga. Qualcuno però la scopre. Qualcuno che legge e aggiunge parole alle sue, sul banco. A ogni lezione di chimica. Tre volte a settimana. Quella che nasce tra Lily e il suo misterioso interlocutore è una vera e propria corrispondenza, che la entusiasma, le dà energia e la spinge a trasformare quelle frasi in testi di canzoni. Quanto può durare la magia?

RECENSIONE

Appena ho iniziato a leggere questo romanzo ho subito pensato “sarà la solita cagata di libro”. L’ho subito trovato molto adolescenziale per i miei gusti. Soprattutto per il modo in cui è scritto. Ma la volete sapere la verità?
Mi è piaciuto cosi tanto che tutto ciò che avevo pensato a riguardo è finito nel dimenticatoio.
Ha quel non so che di entusiasmante che ti porta a terminare di leggerlo nel giro di poco perché vuoi sapere come va a finire la storia delle lettere scambiate sotto il banco. Come dire, è molto romantico. Quando, poi, si scopre chi è l’autore delle lettere, cosa che sospettavo fin dal inizio, oltre ad essermi sbalordita, mi sono messa a piangere. Shame on me.
I personaggi mi sono piaciuti tutti, anche i fratellini “mostro numero 1 e 2” come li chiama Lily. Stavo per fare un mega spoiler ma fortunatamente mi son trattenuta! Visto che per quanto riguarda la storia non posso più dire niente, vi dico solamente che se cercate una lettura veloce, romantica ed entusiasmante, questo è il libro giusto per voi.
Voto finale: 5/5 🌟